Leave a comment

Joyce at the Opera (Dublino 16.6.17)

DCjlmLMWsAUiPKU.jpg-large

(Gli interpreti del concerto assieme al Presidente d’Iralanda Michael D. Higgins)

DUBLINO – BLOOMSDAY 2017

Conversazione/Concerto

organizzato dall’Istituto Italiano di Cultura di Dublino e dalla National Library di Dublino

in collaborazione con l’Associazione Triestina Amici della lirica G. Viozzi

Joyce at the Opera

a cura di John McCourt

Con la partecipazione di

Ilaria Zanetti, Soprano

Riccaro Rados, Tenore

Simon Morgan, Baritono

Alessandra Sagelli Caoduro, Pianoforte

Special Guest: Noel O’Grady, Tenore

 

Dublino, National Library – venerdì 16 giugno 2017 – ore 13.00

Programma

Giuseppe Verdi (1813/1901) su libretto di Francesco Maria Piave (1810/1876)

da La Traviata, aria di Giorgio Germont,

Di Provenza il mar, il suol!

Simon Morgan, baritono

 

Friedrich von Flotow (1812/1883) su libretto di W. F. Riese (1805/1879)

da Martha, aria di Lyonel,

M’apparì

Riccardo Rados, tenore

 

Thomas Moore (1779/1852), musica e testo,

da “Irish Melodies“, song/canzone,

The Last Rose of Summer

Noel O’Grady, tenore

 

Giacomo Puccini (1858/1924)su libretto di Luigi Illica (1857/1919) e Giuseppe Giacosa (1846/1906) da La Bohème, aria di Mimì

Mi chiamano Mimì

Ilaria Zanetti, soprano

 

Michael William Balfe (1808-1870) su libretto di Riccardo Paderni

da La Zingara, aria di Gualtiero (versione italiana di The Bohemian Girl per il Teatro Grande di Trieste, 1854)

Tu m’ami, ah sì, bell’anima (versione italiana di When other lips)

Riccardo Rados, tenore

 

Wolfgang Amadeus Mozart (1756/1791) su libretto di Lorenzo da Ponte (1748/1838)

da Don Giovanni, duetto Don Giovanni e Zerlina

Là ci darem la mano

Simon Morgan, baritono

Ilaria Zanetti, soprano

 

Michael William Balfe (1808-1870) su libretto di Riccardo Pardeni

da La Zingara, aria di Arlina, (versione italiana di The Bohemian Girl per il Teatro Grande di Trieste, 1854)

In una reggia splendida (versione italiana di I dreamt I dwelt in marble halls)

Ilaria Zanetti, soprano

 

Francis James Child (1825/1896), musica e testo, da The English and Scottish Popular Ballads

“The Lass of Aughrim” -

Noel O’Grady tenore

Fred Gilbert (1892) musica e testo,

The Man Who Broke the Bank at Monte Carlo” song/canzone foxtrot U.12

Riccardo Rados, tenore

 

Antonio F. Smareglia (1843-1929)

Nell’onde chiare, romanza

Ilaria Zanetti, Soprano

 

Henry Trotére (1855-1912) musica, parole di G. Clifton Bingham (1853/1913)

In old Madrid, song/canzone,

Simon Morgan, baritono

 

C.W. Murphy (1875-1913) musica, Dan Lipton (1873–1935) parole

Oh! Oh! Antonio (Rumpty tumpty walz) song/canzone

Ilaria Zanetti, soprano

 

James Lyman Molloy (1837/1909) musica, parole di G. Clifton Bingham (1859/1913) Love’s Old Sweet Song“, song/canzone,

Noel O’Grady tenore – Ilaria Zanetti, soprano – Riccardo Rados, tenore – Simon Morgan, baritono

DCh3kW8XgAACksq.jpg-large

Gli Artisti:

Ilaria Zanetti, soprano. Nata a Trieste diplomata al Conservatorio Tartini e laureata in Fisica presso l’Università degli Studi di Trieste. Ha cantato in importanti teatri italiani e all’estero. Specialista del repertorio mozartiano e buffo, ha cantato i ruoli di Susanna, Despina, Zerlina, Eugenia, Serpilla, Berta, Sofia ne, Norina, Elisetta, Lucieta. Ha collezionato inoltre esperienze nell’ambito della musica barocca (Bellezza nell’Oratorio Il trionfo del Tempo e del Disinganno di G. F. Haendel; Euridice e La Musica ne L’Orfeo di C. Monteverdi; Lieschen nella Kaffee Kantate di J. S. Bach) e contemporaneo (Seconda Orsolina in Die Teufel von Loudun di K. Penderecki, Evelina in Da Capo di G. G. Luporini, Rosina in Opera Bestiale di A. Tarabella, Das Augenlicht di Webern nella prima esecuzione assoluta nella versione a quattro voci soliste, Mrs. Gobineau in The Medium di Menotti). Ha inciso per Brilliant Classics L’Incoronazione di Poppea nei ruoli di Valletto e Amore, e L’Orfeo di Monteverdi nel ruolo di Prima Ninfa.

Riccardo Rados, tenore. Nato nel 1992 a Trieste, inizia gli studi di canto con la professoressa Cinzia De Mola nel 2011 presso il Conservatorio Tartini di Trieste. Nel 2014 con la Compagnia d’Opera Italiana di Milano (Schlote production) interpreta Cavaradossi nella Tosca in Germania, Austria, e Lussemburgo. Questa produzione lo porta al Concerto di Pasqua (27.03.2015) alla Philarmonie di Berlino assieme al baritono Walter Donati e Annarita Esposito. In seguito è richiesto dal conservatorio di Cefalonia per un fortunato concerto svoltosi 14.06.2016 insieme al soprano Elisa Verzier. A novembre 2016 è chiamato al concerto in memoria del grande basso Gottlob Frick nelle sale di Oetischeim e nella Philarmonie di Heilbronn accompagnato dalla Heilbronn Sinfonie Orchester e affiancato dal soprano Melba Ramos. Ancora a novembre 2016 debutta nel ruolo di Pinkerton nella Madama Butterfly di G.Puccini sempre con la Compagnia d’Opera Italiana di Milano in Svizzera, Bulgaria, Germania e Austria.

Simon Morgan is a leading baritone. His operatic roles include Ipparco in L’Egisto by Cavalli, Cox in Sullivan’s Cox and Box, and Belcore in L’Elisir D’Amore, at the National Concert Hall of Ireland; Marcello in La Boheme with Loughcrew Opera; Silvio in I Pagliacci with Wonderland Productions; Aeneas In The Cork Opera House Production of Dido and Aeneas. He performed as Silvio in The Everyman Palace Theatre’s production of I Pagliacci, which won the Best Opera Production Award at the Irish Times Theatre Awards 2013. He has toured Kilkenny Arts Festival, Galway, Cork, and Wicklow, as Aeneas, in Cork Opera House’s touring production of Dido and Aeneas (with the three great Cork Sopranos, Cara O Sullivan, Majella Cullagh, and Mary Hegarty)
He has played the title role in Candide with Opera in The Open, and gave the Irish Debut of Massenet’s Baritone version of Werther, again in the title role. At Dublin’s Gate Theatre, Simon played the Role of Antony in their acclaimed production of Stephen Sondheim’s Sweeney Todd (Winner of best Opera Production at the Irish Theatre Awards).
He has performed with orchestra, as a soloist, in Ireland and the UK, Schubert and Haydn Masses, Bach’s B Minor Mass, Christmas Oratorio, and various Cantatas, the Mozart Requiem, Saint-Saens’ Oratorio De Noel, the Chitchester Psalms by Bernstein and the Baritone Solo in Carl Orff’s Carmina Burana. Simon has also performed as Onassis in Casta Diva: The Maria Callas Story with Regina Nathan, a show that has sold out on each occasion it has been held.
He has toured regularly with the Drawing Room Opera Company, performed with Opera Ireland in Boris Godonov, Aida, Lady Macbeth of Mtsensk, The Flying Dutchman, The Silver Tassie, and Carmen, has recorded extracts from Mirandolina by Bohuslav Martinu for Wexford Festival Opera, and has written and arranged music for RTE, the BBC, Placido Domingo, and The RTE Concert Orchestra, for whom he has performed as guest soloist live on Lyric FM as part of the Lunchtime Choice Series at the National Concert Hall. 
Simon launched his first solo Album, I’ll Be Seeing You, at The National Concert Hall of Ireland. http://www.simonamorgan.com/simon-morgan-ill-be-seeing-you/
This Album went to number 1 in the Irish Album Charts, after a much heralded performance on The Late Late Show. Simon has also toured with Riverdance, and recorded on albums for James Galway and Phil Coulter.

Noel O’Grady, tenore, e’ nato a Kerry, nell’Irlanda del sud e vive a Dublino. Ha iniziato i suoi studi musicali a Tralee, ma prima di dedicarsi solo al canto e’ stato ufficiale dell’esercito irlandese e ha prestato servizio con le truppe delle Nazioni Unite in Libano, nell’ex-Yugoslavia, nel Salvador, in Guatemala, in Eritrea/Ethiopia, e nella Repubblica Democratica del Congo. Noel O’Grady e’ stato per ben cinque volte vincitore del Oireachtas na Gaeilge, il più ambito premio irlandese per il canto tradizionale in lingua gaelica. Nel corso dei suoi spettacoli, come nelle sue memorabili “Celebratory Evenings” al National Concert Hall di Dublin, – grazie a un mix di canzoni, musica e racconti – O’Grady interpreta con grande sensibilità la vita e le opere di autori quali Patrick Kavanagh, James Joyce, William Butler Yeats, John B. Keane, o Seán O’ Casey. Il suo repertorio comprende anche il ‘one man show’ dedicato a Joyce ad alla musica: “Portrait of a Singer: Ode to Joyce“, spettacolo che è stato in tournée a Londra, Dublino, Trieste, Berlino e in altri paesi extra-europei.

Alessandra Sagelli Caoduro, pianista. Alessandra Sagelli ha studiato pianoforte con Giampaolo Stuani e clavicembalo con Paola Erdas al Conservatorio “Giuseppe Tartini” di Trieste. Vincitrice di numerosi concorsi pianistici nazionali ed internazionali, ha lavorato come pianista collaboratore e correpetitor presso numerose accademie e masterclass per cantanti e direttori d’orchestra, e collaborato con varie orchestre (Orchestra Ferruccio Busoni, Orchestra da camera del Friuli Venezia Giulia, Orchestra del Conservatorio Reale dell’Aia, Orchestra dell’Opera Giocosa). Nel novembre del 2010 è stata selezionata per eseguire il concerto in Do maggiore KV467 per fortepiano di W. A. Mozart con l’orchestra del Conservatorio Reale dell’Aia diretta dal maestro Sigiswald Kuijken. Nel maggio del 2011 vince il I Premio della prima edizione del Concorso Mozart, organizzato dall’Accademia Clivis di Roma. Ha recentemente conseguito il master in fortepiano al Conservatorio Reale dell’Aia nei Paesi Bassi sotto la guida di Bart Van Oort.

Ilaria Zanetti, soprano. Born in Trieste, Ilaria holds a diploma from the Conservatorio Tartini and is also a graduate in physics at the University of Trieste. She has sung in important theatres both in Italy and abroad. She specialises in Mozart and opera buffa and has sung the roles of Susanna, Despina, Zerlina, Eugenia, Serpilla, Berta, Sofia, Norina, Elisetta, and Lucieta. She has also sung from the baroque repetoire (Bellezza in Händel’s Il trionfo del Tempo e del Disinganno; Euridice e La Musica in Monteverdi’s L’Orfeo; Lieschen in Bach’s Kaffee Kantate ). She has also performed contemporary roles such as Seconda Orsolina in Penderecki’s Die Teufel von Loudun, Evelina in Luporini’s Da Capo, Rosina in Tarabella’s Opera Bestiale. She sang in the first ever performance for four solo voices of Webern’s Das Augenlicht, and has also played Mrs. Gobineau in Menotti’s The Medium. She has recorded L’Incoronazione di Poppea singing the roles of Valletto and Amore, and was the Prima Ninfa in Monteverdi’s Orfeo. Both of these recordings were for Brilliant Classics

Riccardo Rados, tenor.

Simon Morgan is a leading baritone. His operatic roles include Ipparco in L’Egisto by Cavalli, Cox in Sullivan’s Cox and Box, and Belcore in L’Elisir D’Amore, at the National Concert Hall of Ireland; Marcello in La Boheme with Loughcrew Opera; Silvio in I Pagliacci with Wonderland Productions; Aeneas In The Cork Opera House Production of Dido and Aeneas. He performed as Silvio in The Everyman Palace Theatre’s production of I Pagliacci, which won the Best Opera Production Award at the Irish Times Theatre Awards 2013. He has toured Kilkenny Arts Festival, Galway, Cork, and Wicklow, as Aeneas, in Cork Opera House’s touring production of Dido and Aeneas (with the three great Cork Sopranos, Cara O Sullivan, Majella Cullagh, and Mary Hegarty)
He has played the title role in Candide with Opera in The Open, and gave the Irish Debut of Massenet’s Baritone version of Werther, again in the title role. At Dublin’s Gate Theatre, Simon played the Role of Antony in their acclaimed production of Stephen Sondheim’s Sweeney Todd (Winner of best Opera Production at the Irish Theatre Awards).
He has performed with orchestra, as a soloist, in Ireland and the UK, Schubert and Haydn Masses, Bach’s B Minor Mass, Christmas Oratorio, and various Cantatas, the Mozart Requiem, Saint-Saens’ Oratorio De Noel, the Chitchester Psalms by Bernstein and the Baritone Solo in Carl Orff’s Carmina Burana. Simon has also performed as Onassis in Casta Diva: The Maria Callas Story with Regina Nathan, a show that has sold out on each occasion it has been held.
He has toured regularly with the Drawing Room Opera Company, performed with Opera Ireland in Boris Godonov, Aida, Lady Macbeth of Mtsensk, The Flying Dutchman, The Silver Tassie, and Carmen, has recorded extracts from Mirandolina by Bohuslav Martinu for Wexford Festival Opera, and has written and arranged music for RTE, the BBC, Placido Domingo, and The RTE Concert Orchestra, for whom he has performed as guest soloist live on Lyric FM as part of the Lunchtime Choice Series at the National Concert Hall. 
Simon launched his first solo Album, I’ll Be Seeing You, at The National Concert Hall of Ireland. http://www.simonamorgan.com/simon-morgan-ill-be-seeing-you/
This Album went to number 1 in the Irish Album Charts, after a much heralded performance on The Late Late Show. Simon has also toured with Riverdance, and recorded on albums for James Galway and Phil Coulter.

Tenor Noel O’Grady was born in the southwest of Ireland in Kerry and lives in Dublin. He began his musical training in Tralee but before turning full-time to singing he served as an officer in the Irish Army and was a member of the UN forces in Lebanon, former-Yugoslavia, Salvador, Guatemala, Eritrea/Ethiopia, and in the Democratic Republic of Congo. Noel is a five-time winner of the Oireachtas na Gaeilge, the most prestigious Irish prize for traditional singing in the Irish language. During his shows, such as his memorable “Celebratory Evenings” at the National Concert Hall in Dublin, with a mix of song, music, and story, O’Grady interprets the lives and works of authors, such as Patrick Kavanagh, James Joyce, William Butler Yeats, John B. Keane, and Sean O’ Casey, with great sensitivity. His repertory also includes a “one man show” about Joyce and music entitled “Portrait of a Singer: Ode to Joyce”, which he has performed in Berlin, Dublin, London, Trieste, and in several other non-European countries.

Alessandra Sagelli Caoduro, pianist, studied piano with Giampaolo Stuani and harpsichord with Paola Erdas at the Conservatorio “Giuseppe Tartini” in Trieste. The winner of numerous National and International piano competitions, she has worked as a collaborating pianist in numerous academies and at master classes for singers and conductors. She has also worked with various orchestras (the Ferruccio Busoni Orchestra, the Friuli Venezia Giulia chamber orchestra, the Royal Conservatory Orchestra in the Hague, the Opera Giocosa Orchestra). In November 2010, she performed Mozart’s concerto in D maggiore KV467 for piano with the Royal Conservatory Orchestra in the Hague conducted by maestro Sigiswald Kuijken. In May 2011, she won First Prize at the first edition of the Mozart Competition, held at the Accademia Clivis in Rome. She recently completed her masters in piano at the Royal Conservatory in the Hague under the supervision of Bart Van Oort.

Precedenti concerti per Joyce organizzati dagli Amici della lirica:

 

james-joice-plakat

 

The Croatian National Theatre Ivan Zajc – Fiume/Rijeka in collaborazione con

Associazione Triestina Amici della Lirica “Giulio Viozzi”

Voglio e non vorrei” – Tribute to James Joyce – Omaggio a James Joyce

Conversazione/Concerto a cura di John McCourt

Giovedì 3 Novembre 2016 – ore 20.00 – HRVATSKO NARODNO KAZALIŠTE IVANA pl. ZAJCA RIJEKA – Uljarska 1, 51000 Rijeka – Croazia

Ilaria Zanetti, Soprano

Francesco M. Paccorini, Tenore

Anamarija Knego, Soprano

Robert Kolar, Baritono

Marko Fortunato, Tenore

Fabio Accurso, Liuto

Alessandra Sagelli Caoduro, Pianoforte

 

Programma

Giuseppe Verdi (1813-1901), La Traviata, aria di Giorgio Germont, “Di Provenza il mar, il suol!” – Robert Kolar

Friedrich von Flotow (1812-1883), Martha, aria di Lionel, “M’apparì” – Francesco M. Paccorini

John Dowland (1563/1626), Lacrimae. A Pavan, Fabio Accurso, Liuto

Giacomo Puccini, La Bohème, aria di Mimì, “Mi chiamano Mimì” – Anamarija Knego

Gaetano Donizetti (1797-1848), Lucia di Lammermoor, cabaletta finale di Edgardo, “Tu che a Dio spiegasti l’ali” – Francesco M. Paccorini

Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791) Don Giovanni, duetto Don Giovanni e Zerlina, “Là ci darem la mano” – Robert Kolar e Ilaria Zanetti

Michael William Balfe (1808-1870), The Bohemian Girl, aria di Arline, “I dreamt I dwelt in marble halls” - Ilaria Zanetti

John Dowland (1563/1626), The Frog Galliard, Fabio Accurso, Liuto

Giacomo Puccini, Madama Butterfly, aria di Cio-Cio-San, “Un bel dì vedremo” – Anamarija Knego

Fred Gilbert (1850-1903), The Man Who Broke the Bank at Monte Carlo” – Francesco M. Paccorini

Henry Trotére (1855-1912), “In old Madrid” - Marko Fortunato

C.W. Murphy (1875-1913), Oh! Oh! Antonio (Rumpty tumpty waltz) – Ilaria Zanetti

J. Lyman Molloy (1837-1909), “Love’s Old Sweet Song” – Ilaria Zanetti, Francesco M. Paccorini, Anamarija Knego, Robert Kolar, Marko Fortunato

Prezzi biglietto + pullman

Categoria  unica – € 30,00 

Partenze: Via di Campo Marzio ore 17:00 

Ritorno previsto entro le ore 00.30

 Prenotazioni entro lunedì 24 ottobre – Oscar Cecchi 329 2155850 – Radioattività 040 304444 – biglietteria@radioattivita.com

Ilaria Zanetti Soprano. Nata a Trieste e diplomatasi brillantemente al Conservatorio Tartini della sua città, è finalista all’Undicesima Edizione del Concorso Interna Rosetum di Milano, nel 2003 vince il ruolo di Susanna ne Le nozze di Figaro di W. A. Mozart al concorso per ruoli lirici Rome Festival e nel 2005 l’XI Concorso Internazionale Seghizzi, risultando miglior interprete dello Stabat Mater di L. Boccherini. Nel frattempo si laurea in Fisica presso l’Università degli Studi di Trieste. Ha cantato nei seguenti teatri: Teatro Regio di Torino, Teatro Alighieri di Ravenna, Fondazione Arena di Verona, Teatro Bonci di Cesena, Teatro Comunale di Bologna, Teatro Pavarotti di Modena, Teatro Goldoni di Livorno, Teatro Sociale di Como, Teatro Olimpico di Vicenza, Teatro degli Arcimboldi e Teatro dal Verme di Milano, Teatro Giuseppe Verdi di Trieste. Presente anche all’Estero, ha cantato al Teatro Guaira di Curitiba (Brasile), al Palais des Congrès ad Ajaccio, al Festival Opera Fringe a Downpatrick (Irlanda del Nord), all’Opéra Berlioz/Le Corum a Montpellier (nell’ambito del Festival RadioFrance-Montpellier). Specialista del repertorio mozartiano e buffo, ha cantato i ruoli di Susanna (Le nozze di Figaro), Despina (Così fan tutte), Zerlina (Don Giovanni), Eugenia (Il filosofo di campagna di Galuppi), Serpilla (Il giocatore di Cherubini), Berta (Il Barbiere di Siviglia), Sofia ne (Il signor Bruschino), Annetta (Crispino e la comare), Norina (Don Pasquale), Elisetta (Il matrimonio segreto), Lucieta (I quatro rusteghi). E’ stata anche Nella in Gianni Schicchi e Olga Kromow ne La Vedova Allegra. Ha collezionato inoltre esperienze nell’ambito della musica barocca (Bellezza nell’Oratorio Il trionfo del Tempo e del Disinganno di G. F. Haendel; Euridice e La Musica ne L’Orfeo di C. Monteverdi; Lieschen nella Kaffee Kantate di J. S. Bach) e contemporaneo (Seconda Orsolina in Die Teufel von Loudun di K. Penderecki, Evelina in Da Capo di G. G. Luporini, Rosina in Opera Bestiale di A. Tarabella, Das Augenlicht di Webern nella prima esecuzione assoluta nella versione a quattro voci soliste, Mrs. Gobineau in The Medium di Menotti). Vanta anche esperienza come attrice di prosa nella tournée di “To be or non to be” di M.L. Compatangelo e nella produzione “L’inventore del Cavallo” di A. Campanile dello Stabile del Friuli Venezia Giulia. Ha inciso per Brilliant Classics L’Incoronazione di Poppea nei ruoli di Valletto e Amore, e L’Orfeo nel ruolo di Prima Ninfa.

Francesco M. Paccorini, tenore. Nato a Trieste, vi ha compiuto gli studi musicali con i Maestri Silvestri e Coppola, seguendo successivamente i Corsi di perfezionamento dei Maestri Lantieri, Berne e Desderi. Ha fatto parte dei gruppi “Giovani in Opera” del Teatro “Giuseppe Verdi” di Trieste, con i quali ha cantato in varie produzioni di atti unici a Trieste e in tutta Italia. Nel 1998 ha partecipato alla riapertura  del Teatro “Zandonai” di Rovereto nell’opera Giannina e Bernardone di Cimarosa con la prestigiosa “Cappella Savaria” di Budapest. Nel 2000, con i complessi dell’European Opera Centre di Manchester ha cantato in Inghilterra, Svizzera e Germania ( Expo 2000, Hannover ). Nel 2001 è stato invitato al prestigioso “Belcanto Festival” di Dordrecht, in Olanda, dove si è esibito in numerosi concerti e vi è ritornato nel 2004 nella rarissima Cantata Teresa e Gianfaldoni di Donizetti, recentemente riscoperta. Nel 2002, sempre in Olanda, ha cantato in una produzione de Lo Speziale di Haydn, opera interpretata anche nel 2004 a San Marino. Dal 1995 canta regolarmente al Teatro “Giuseppe Verdi” di Trieste, nelle stagioni liriche e anche nel prestigioso “Festival dell’Operetta”. Recentemente ha debuttato con grande successo in Italia in Elisir d’Amore, La Traviata, La Bohème e Tosca. Il suo ultimo impegno è stata  la produzione in Germania, Svizzera, Francia e Austria ( Grosses Festspielehaus Salisburgo ) di Tosca nella quale ha riscosso un personale successo di pubblico e critica. Numerosissimi concerti solistici, inoltre, in Italia, Germania, Svizzera, Olanda, Danimarca, Inghilterra, Slovenia, Croazia e Repubblica Ceca e Corea. Il suo repertorio comprende di G.Puccini Gianni Schicchi (Rinuccio), La Rondine (Ruggero), La Bohème (Rodolfo), Tosca (Mario Cavaradossi), Madama Butterfly (Pinkerton), di G.Verdi La Traviata (Alfredo), Rigoletto (Il Duca), Macbeth (Macduff), Un Ballo in Maschera (Riccardo), W.A.Mozart Die Entführung aus dem Serail (Belmonte), Così Fan Tutte (Ferrando), Don Giovanni (Don Ottavio),  Die Zauberflote (Tamino), V.Bellini La Sonnambula (Elvino), G.Donizetti  Elisir d’amore (Nemorino), Lucia di Lammermoor (Edgardo), G.Rossini La Scala di Seta (Dorvil), J.Haydin Lo Speziale (Mengone), P.Mascagni Amico Fritz (Fritz), N.R.Korsakov Mozart e Salieri (Mozart) e nel repertorio sacro: Petit Messe Solennelle G.Rossini, Stabat Mater Dvorak, Requiem G.Verdi, Requiem W.A. Mozart.  Ha ricoperto il ruolo di Harlekin in “Der Kaiser von Atlantis“, l’opera di Viktor Ullmann su libretto di Franz Peter Kien all’Opera di Firenze per la stagione del Maggio Musicale 2015.

Anamarija Knego, Soprano, si laurea nel 2006 all’Accademia musicale di Zagabria, al corso di canto solistico. All’Opera del Teatro Nazionale Croato Ivan de Zajc a Fiume è prima impegnata nel coro, dove canta sia pezzi corali che ruoli minori, per passare poi nel 2015 a un contratto da solist, debuttando con l’opera ”Evgenij Onjegin” nel ruolo di Tatjana. E’ stata acclamata Cleopatra nel “Giulio Cesare in Egitto”. Partecipa al concorso internazionale ”Montserrat Caballe” nella città spagnola di Zaragoza raggiungendo la finale. A Cracovia canta nell’opera “Evgenij Onjegin” assieme a uno dei migliori baritoni d’oggi- Mariusz Kwiecien. E’ vincitrice del premio ”Nagrade hrvatskog glumišta” nella categoria ”Opera” per il ruolo di Miss Jessel (B.Britten).

Robert Kolar, Baritono (Fiume, 1969) Primo baritono dell’Opera del Teatro Nazionale Croato Ivan de Zajc. Si è laureato nel 1996 presso l’Accademia Musicale, nella classe della prof. Zdenka Žabčić-Hesky. Ha seguito corsi di perfezionamento con Dunja Vejzović e masterclass con Nelli Manuilenko- Fiume; Alessandro Svab- Trieste, Lubiana. A parte gli impegni lirici, si esibisce anche in spettacoli concertistici nei quali da solista interpreta opere da camera, messe, requiem di autori sia barocchi che contemporanei. Come solista si esibisce in numerosi teatri: TNC di Zagabria, Slovensko narodno Gledališče Ljubljana, Narodno pozorište Sarajevo,TNC Split, TNC Varaždin, Varaždinske barokne večeri, Zadarski ljetni festival, Dubrovačke ljetne igre, Gradsko kazalište Komedija. Si e’ esibito come baritono assieme a: Hrvatski barokni ansambl, Coro della Radio Televisione Croata, Coro Accademico Ivan Goran Kovačić, Coro Oratorio di Fiume, ansambl Collegium Musicum Fluminense,Riječki komornim orkestar, filarmonica di Zagabria, filarmonica di Fiume, Orchestra simfonica della Radio Televisione Croata , Orchestra simfonica nazionale Ucraina, Orchestra sinfonica di Ragusa, Europskim orkestrom Medicinara…. E’ stato vincitore del Premio Speciale Milan Pihler aggiudicato dal TNC Ivan de Zajc ai cantanti lirici piu’ affermati. Il suo repertorio comprende piu’ di 30 ruoli lirici tra i quali: G.Verdi: Nabucco,Rigoletto,G.Germont ; G.Rossini: Figaro; Donizetti: Belcore, Lord EnricoAston, U.Giordano: Gerard, G.Puccini: Scharples, P.I.Čajkovskij: Eugen Onjegin

Marko Fortunato, tenore,  è nato a Slavonski Brod il 10 maggio 1982. Ha frequentato contemporaneamente il liceo Matija Mesić di Slavonski Brod e la scuola musicale Franjo Kuhač a Osijek-presso la quale ha seguito lezioni di chitarra. Dopo il diploma si iscrive all’Accademia musicale Ino Mirković a Lovran, e dopo tre anni si trasferisce all’Accademia musicale di Zagabria. Nel frattempo segue lezioni di canto nella scuola musicale Ivan Matetić Ronjgov di Fiume. Dopo due anni si iscrive al corso di canto lirico presso l’Accademia musicale di Zagabria, Dipartimento di Fiume. Ha interpretato ruoli nelle opere La Traviata, Madama Butterfly, Lucia di Lammermoor, Sunstroke, Ero, Adriana Lecouvreur, Brownie Maja, The Magic Flute, Il giro di vite, Don Giovanni, Eugene Onegin ed altre. Fa parte dell’ensamble fissa del Teatro Nazionale Croato Ivan de Zajc di Fiume. Ruoli più importanti: Benjamin Britten: Il giro di vite (Prologo / Peter Quint), Igor Stravinsky: Oedipus rex (Oedipus, re di Tebe/ il pastore), W. A. Mozart: The Magic Flute (Tamino), W. A. Mozart: Don Giovanni (Don Ottavio), P. I. Tchaikovsky: Eugene Onegin (Lensky). Ad ottobre si è cimentato nel ruolo di Werther nell’opera omonima di J. Massenet al Teatro Nazionale Croato Ivan de Zajc a Fiume.

Fabio Accurso, Liuto. Si è diplomato in liuto con il massimo dei voti presso il Conservatorio di Verona. Svolge da molti anni intensa attività concertistica con numerose formazioni di musica antica medievale, rinascimentale e barocca, tra cui Accordone, Janas Ensemble, Ensemble Dramsam e Al Qantarah. Ha svolto concerti in Italia in Europa, oltre che negli Stati Uniti, in Giappone e in Australia. Ha suonato per numerose istituzioni e festival italiani e stranieri, tra i quali l’Accademia Chigiana di Siena, il Festival Internazionale di Istanbul, il Festival Mondiale di Musica Sacra di Stoccarda, il Tokyo Summer Festival, il festival delle Fiandre e di Utrecht, il festival Resonanzen di Vienna.. Ha pubblicato nel 2000 la registrazione di parte dell’opera di Hyeronimus Ferrutio, liutista italiano del secondo Cinquecento e nel 2005 la registrazione inte- grale dell’opera di Domenico Bianchini.

Alessandra Sagelli, pianista. Alessandra Sagelli ha studiato pianoforte con Giampaolo Stuani e clavicembalo con Paola Erdas al Conservatorio “Giuseppe Tartini” di Trieste diplomandosi in entrambi gli strumenti con il massimo dei voti e la lode. Vincitrice di numerosi concorsi pianistici nazionali ed internazionali (Cesenatico: I Premio, Saturnia: II premio, S. Pietro in Vincoli: primo premio assoluto sezione canto da camera, Viozzi e Lilian Caraian di Trieste: I premio, Seghizzi di Gorizia 2005: miglior pianista, finalista e premio speciale al concorso di Clavicembalo “Gianni Gambi” di Pesaro nel 2006), ha lavorato come pianista collaboratore e correpetitor presso numerose accademie e masterclass per cantanti e direttori d’orchestra (Sacile, Opera Verona, Cividale del Friuli), e collaborato con varie orchestre (Orchestra Ferruccio Busoni, Orchestra da camera del Friuli Venezia Giulia, Orchestra del Conservatorio Reale dell’Aia, Orchestra dell’Opera Giocosa). E’ stata vincitrice per due anni consecutivi della Borsa di Studio della Fondazione Ananian di Trieste riservata ai migliori giovani musicisti della regione. Nel 2008 è stata invitata a tenere un concerto sul fortepiano originale appena restaurato appartenuto alla principessa Carlotta del Belgio presso il Castello di Miramare di Trieste. Nel novembre del 2010 è stata selezionata per eseguire il concerto in Do maggiore KV467 per fortepiano di W. A. Mozart con l’orchestra del Conservatorio Reale dell’Aia diretta dal maestro Sigiswald Kuijken. Nel maggio del 2011 vince il I Premio della prima edizione del Concorso Mozart, sezione fortepiano, organizzato dall’Accademia Clivis di Roma, che le ha offerto l’opportunità di esibirsi in diversi concerti di musica antica italiana. Ha recentemente conseguito il master in fortepiano al Conservatorio Reale dell’Aia nei Paesi Bassi sotto la guida di Bart Van Oort.

John McCourt, speaker Insegna letteratura inglese all’Università Roma tre. E’ stato Visiting Professor all’Università di Pennsylvania a Philadelphia. Ha scritto su Joyce, Anthony Trollope, sul “World Literature” e sulla letteratura irlandese contemporanea. Tra le sue pubblicazioni: James Joyce, Gli Anni di Bloom, (Mondadori 2004) e vincitore del premio Comisso. James Joyce, A Passionate Exile (Orion books), Biography Matters (Studi Joyceani Bulzoni 2009). Nel 2007 ha curato con Sebastian Knowles e Geert Lernout Postcards from Trieste: Risky readings of Joyce (Miami: University of Florida Press), e per Cambridge University Press James Joyce in Context (2008). E’ co-fondatore e director della Trieste Joyce School dell’Università di Trieste ed è stato co-organizzatore dell’International James Joyce symposium che si è svolto a Trieste nel 2002. E’ stato eletto Trustee dell’International James Joyce Foundation nel 2002, ed è “advisory editor” del James Joyce Quarterly e del James Joyce Studies Annual. Nel 2007 ha ricevuto il premio internazionale di critica letteraria “le cattedrali letterarie europee” al Campidoglio, Roma. Nel 2015 ha pubblicato Writing the Frontier Anthony Trollope between Britain and Ireland (Oxford University Press).

Lascia un Commento