Lunedì 19 novembre 2017 ore 17,30 - Palazzo Gopcevich - I Puritani all'“OPERA CAFFE'”– Incontri live con gli Artisti che interpretano le opere in calendario nella stagione lirica del Teatro G. Verdi di Trieste, a cura di Giulio Delise

 

 

I PURITANI - Lunedì 19 novembre 2018 ore 17.30

Gli interpreti dell’opera di Vincenzo Bellini al Civico Museo Teatrale “Carlo Schmidl” in un incontro a cura dell’Associazione Triestina Amici della Lirica “Giulio Viozzi”.

In calendario lunedì 19 novembre 2018 alle ore 17.30, presso la Sala “Bobi Bazlen” al piano terra di Palazzo Gopcevich, è dedicato a “I PURITANI” il primo appuntamento del cartellone 2018/19 con OPERA CAFFE’, il ciclo di incontri/dialoghi con gli artisti delle opere in programma al Teatro “Verdi”, nel segno della collaborazione tra il Civico Museo Teatrale “Carlo Schmidl”, l’Associazione Triestina Amici della Lirica “Giulio Viozzi” e la Fondazione Teatro Lirico “Giuseppe Verdi”.

Sara’ questa l’occasione per incontrare e conoscere personalmente gli artisti impegnati nell’opera di Vincenzo Bellini in scena al Verdi fino a sabato 24 novembre, nella produzione firmata da Katia Ricciarelli e Davide Garattini Raimondi (nuovo allestimento della Fondazione Teatro Lirico G. Verdi di Trieste) per la direzione musicale di Fabrizio Maria Carminati.

All’incontro, a cura di Giulio Delise, è attesa la partecipazione di tutti gli interpreti di questa popolarissima opera : Elena Mosuc e Ruth Iniesta (Elvira), Antonino Siragusa e Shalva Mukeria (Lord Arturo Talbo), Mario Cassi e Stephen Gaertner (Sir Riccardo Forth), Alexey Birkus e Abramo Rosalen (Sir Giorgio), Albane Carrère (Enrichetta di Francia), Andrea Binetti (Sir Bruno Roberton) e Giuliano Pelizon (Lord Gualtiero Valton).

L’ingresso alla manifestazione è libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Trieste, 09/11/2018

COMUNICATO STAMPA TEATRO G. VERDI - TRIESTE:  I Puritani di Vincenzo Bellini nel nuovo allestimento della Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste

 I Puritani di Vincenzo Bellini è opera d’avanguardia per il suo tempo, un testamento di ampio respiro romantico, ricca di spunti avveniristici affidati spesso all’orchestra, con soli di ampia importanza (quali la quadriglia di corni iniziale in buca d’orchestra e in palcoscenico di profumo wagneriano) e soli strumentali di grande difficoltà, quali il primo corno e la prima tromba, quest’ultimo evocante ideali risorgimentali come si evince dal testo “libertà, vittoria, patria”. I Puritani è l’espressione più alta del cosiddetto Belcanto italiano, l’opera è un assunto di puro canto infinito.”

Con queste parole, il Maestro Concertatore e Direttore Fabrizio Maria Carminati introduce I Puritani, il melodramma serio in tre parti scelto dalla Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste per aprire la Stagione Lirica e di Balletto, venerdì 16 novembre 2018 (con repliche fino al 24 novembre). 

“Un nuovo allestimento della Fondazione che afferma ancora una volta la grande vitalità produttiva del nostro Teatro” – sottolinea il Sovrintendente Stefano Pace. “Un importante progetto che ne coinvolge tutte le forze vive, Orchestra, Coro, Tecnici e Amministrativi. La regia a quattro mani e con due spiriti guida uniti per la prima volta insieme, sotto la sapiente conduzione del Maestro Carminati” – aggiunge Pace – sapranno esprimere al meglio le due sfere, quella teatrale e quella della grandiosa musica belliniana: grazie a Katia Ricciarelli, artista straordinaria, che ha calcato i più importanti palcoscenici del mondo collaborando con tutti i grandi, e a Davide Garattini Raimondi, esperto e  confermato regista d'opera, che stanno dando vita a una regia elegante e rispettosa delle tradizioni, nelle scenografie firmate da Paolo Vitale, realizzate grazie alle eccellenti competenze degli addetti ai laboratori scenografici della Fondazione, con i costumi di Giada Masi”. 

Da rilevare inoltre che nella versione triestina, il Maestro Fabrizio Maria Carminati ho voluto inserire nell’opera due specifici momenti musicali non previsti dalla versione “cosiddetta tradizionale” adottata in questo caso. Il primo è il duetto del terzo atto “Da quel dì ch’io ti mirai” che si va a collocare appena prima del celeberrimo “Vieni fra queste braccia” per voce di Elvira e Arturo, il secondo è nella stretta finale dell’atto terzo, un piccolo duetto di Elvira e Arturo seguito da un altrettanto piccolo frammento di variazione di Elvira “Ah sento o mio bell’angelo”, che conducono per mano la chiusa del finale atto terzo. Questi due frammenti musicali sono stati estrapolati dalla partitura manoscritta de I Puritani conservata alla Biblioteca Cherubini di Firenze, nel Fondo Abramo Basevi.

Un omaggio al raffinato pubblico del Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste e alla città tutta, un cantabile rarissimo dal punto di vista drammaturgico per spiegare il motivo della felicità che porta al finale e per rendere così più reale l’intero melodramma.

 

I Puritani venne commissionata a Vincenzo Bellini, durante un soggiorno nella capitale francese, dal Théâtre Italien, e l’opera fu rappresentata con un cast di celebrità e accolta trionfalmente. 

Per la rappresentazione a Trieste, la Direzione artistica della Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste ha voluto un cast altrettanto importante: fra gli interpreti principali, Elena Moşuc e Ruth Iniesta, Antonino Siragusa e Shalva Mukeria, Mario Cassi e Stephen Gaertner, Alexey Birkus e Abramo Rosalen, Albane Carrère, Andrea Binetti, Giuliano Pelizon.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Collaborazioni

Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste

Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste

Civico Museo Teatrale Carlo Schmidl

Civico Museo Teatrale Carlo Schmidl

Palazzo Gopcevich Via Rossini, 4 - Trieste

Scuola di Musica 55

Scuola di Musica 55

Casa della Musica Via dei Capitelli 3 - Trieste

Cinema Ariston - Trieste

Cinema Ariston - Trieste

viale Romolo Gessi, 14 - Trieste tel. 040 304222

The Space Cinema

The Space Cinema

Via Italo Svevo, 14 - Trieste

Radioattività – Multimedia

Radioattività – Multimedia

Trieste - tel. 040 304444

Libreria Minerva

Libreria Minerva

Via san Nicolò,20 - Trieste tel. 040 369340

Antico Caffè San Marco

Antico Caffè San Marco

Via Battisti. 18 - Trieste tel. 040 0641724

Logo Amici Lirica Mobile 209x100


Via Mazzini, 26 - 34121 Trieste

5° piano (ascensore + una rampa scale) 

SEGRETERIA

martedì e giovedì
ore 10:00 - 12:00

tel. 333 9160 598

Facebook

VAI ALLA MAPPA